WiFi Roaming Mode – MultiAP con singolo SSID

wifizone

Supponendo di abitare in una casa composta da 2 piani, il segnale wifi emesso dall’AccessPoint sito nel piano terra non arriva al primo. Necessitiamo quindi di estendere il segnale wifi.

Esistono i ripetitori WiFi, i quali, posizionati in un punto in cui il segnale wifi originale è abbastanza buono, ripetono ed estendono la copertura wifi.

Tuttavia non tutti sanno che l’utilizzo dei WiFi in modalità WDS dimezza la banda ad ogni salto effettuato per arrivare alla sorgente! Ad esempio un AP 802.11g che viaggia a 54Mbps, andrà quindi al massimo a 27 Mbps.

Per ovviare a questo inconveniente, si deve tirare un altro cavo dallo switch (si possono anche usare i powerline) e si deve disporre di un secondo AP: si può quindi usare il roaming mode.

Impostiamo i 2 AP con IP differenti, AP in modalità bridge (quindi stessa rete tra LAN e WiFi),  in tutti e due gli AP lo stesso SSID con stessa sicurezza (wsempio WPA2 e stessa password) ed infine canali wifi diversi (sceglierli il più distante possibile esempio 1, 6 o 11).

In questo modo quando ci spostiamo da una zona ad un’altra il client effettuerà il cosiddetto roaming involontario, proprio come nelle celle di telefonia mobile. Nella maggior parte dei casi il roaming è automatico ed affidato al sistema operativo del client.

Il WiFi è così esteso e la velocità invariata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...